Stagione teatrale  -   Eventi    2022  /  23

 
 

                 T EATRO TRASTEVERE  ROMA

               8 - 11 dicembre 2022

 
 
   ( Novità italiana )
L’avventura parigina di alcuni poeti della Beat Generation, che soggiornarono nel malfamato Beat Hotel di Parigi

L'indirizzo è Rue Git le Coeur, che già di per sé è un programma: qui giace il cuore. E qui, in una topaia gestita dalla simpatica e paziente Madame Rachou, il Beat Hotel, per sei anni, dal 1957 al 1963, quando venne chiuso, sono vissuti - andando, venendo, ubriacandosi, litigando, sfasciando, cucinando e facendosi, William Burrouhgs e Allen Ginsberg, Gregory Corso e Peter Orlovskij, e molti altri meno conosciuti a cui era tuttavia noto che quel luogo di Parigi era il centro del mondo dei Beat espatriati. La stanza di Ginsberg, Orlovskij e Corso, che arrivarono a Parigi il 13 ottobre 1957 dopo un lungo giro tra Africa ed Europa, era la 32, all'ultimo piano. Cadeva la pioggia, dal tetto, ma che fa. Era Parigi. Qui Allen, praticamente in esilio dopo la pubblicazione di Urlo, compose Kaddish, il suo canto funebre per la morte della madre Naomi. Qui Burroughs scrisse Il pasto nudo, e Gregory Corso il suo unico romanzo, The American Express. Qui creano i primi cut-up.  Da qui partono molte delle bellissime lettere che Ginsberg scambia con suo padre Louis.

 
 
      
 

               Schegge d'Autore  XX edizione

         Teatro  Tordinona   Roma

                       23  24  25  marzo 2023

 
 
 
 
 
 
 
 
 

            Teatro Trastevere -  Roma

                              19 - 23  aprile 2023

 
 (Novità italiana)
 
Il primo Musical su Caravaggio.Con canzoni cantate dal vivo e la drammaturgia di Giancarlo Gori, vengono rievocate le vicende che portarono Caravaggio a diventare il più grande artista maledetto del suo tempo.
 
Caravaggio viene fatto liberare dal carcere di Tordinona dal suo protettore, il Cardinal Del Monte.Smanioso di successo il pittore chiede al Cardinale di poter fare qualche grande quadro da mettere nelle chiese. Il Cardinale gli promette che lo aiuterà ad avere la committenza di due quadri da mettere nella chiesa di San Luigi dei Francesi in Roma. Ma il pittore detto "Il Cavlier d'Arpino" geloso del successo di Caravaggio e del suo modo di dipingere, cerca di ostacolarlo in ogni modo, arrivando fino a pagare due balordi per distruggere le sue opere. Caravaggio cerca di difendere in ogni modo la sua arte e il suo amore per Lena, una ex cortigiana protetta da Ranuccio Tomassoni. Ma l'odio prende il sopravvento  e  Ranuccio ,dopo una partita a pallacorda, accusa Caravaggio di aver rubato i punti e di giocare in modo scorretto. Il duello è inevitabile. Caravaggio uccide Ranuccio ed è costretto a fuggire da Roma. L'azione si svolge intorno all'anno 1600 a Roma, con sullo sfondo vicende come la morte di Giordano Bruno e Beatrice Cenci.
Uno spettacolo iterattivo, multimediale, accompagnato dall'animazione virtuale di alcune opere di Caravaggio-
 
 

 

 
 
 

SPETTACOLI IN REPERTORIO ATTIVO   anche per la stagione 2022/23

Rita Bianchi, una zitella  dalla vita scialba e monotona, appassionata di soap  operas, a quarantacinque anni è ancora alla ricerca dell'  amore. E lo cerca anche chattando su internet. Un giorno gli suona alla porta Chantal, l'amante del  Dott. Bianchi che abita  nello stesso palazzo. Chantal crede che Rita sia la moglie  del suo amante.  Rita, dopo un primo momento di imbarazzo, comincia  a far credere alla donna di essere la moglie del Dott.Bianchi . Inizia così nella sit-com un gioco di ruolo  e  una girandola di equivoci  creati da Rita che prende il posto della  moglie del Dott.Bianchi. Ma l'inquilino del piano di sopra ha una doppia vita  sessuale di cui  né la  vera moglie  né Rita   sono a conoscenza.........Ma neppure Chantal è quella che sembra e sarà proprio lei  a cambiare la vita di Rita.   Durata: 80 min.

 

 

Tre atti unici tra vita e morte

L'uomo dal fiore in bocca - Sogno (ma forse no) - La patente

Trasfigurati in una parabola da camera, i tre atti unici di Pirandello «Sogno (ma forse no)» del 1928, «L' uomo dal fiore in bocca» (1922) e "La patente" ( 1918) vanno a comporre uno spettacolo intitolato «PIRANDELLO MON AMOUR"». Lo firma per la regia Giancarlo Gori (mentre gli interpreti principali sono lo stesso Giancarlo Gori, Anna Alegiani e  Tarcisio Branca). Il filo rosso che tiene unito il trittico è il coesistere di più dimensioni dell' esistenza, con cui Pirandello deve confrontarsi e dialogare: La vita reale, fatta dalla follia della moglie Antonietta Portulano e quella immagianaria dei suoi personaggi che spesso lo vanno a trovare nel suo studio e dialogano con lui. Da queste due dimensioni nasce a poco a poco la poetica di Pirandello il dualismo tra persona e personaggio, il gioco delle parti tra vita e forma. Durata: 80 min.

 

" VI RACCONTO SPADARO" è  un viaggio a ritroso nel tempo. Con le parole e le canzoni di Odoardo Spadaro rivivono, la vita,gli amori, le delusioni e i successi di un attore della prima metà del Novecento, raccontati dal protagonista stesso di quelle vicende nei suoi"Ricordi d'artista". Spadaro ci porta in un mando ormai scomparso; e attravreso un'allegra e in dei momenti malinconica passerella, sfilano  i personaggi caratteristici  del varietà e le vicende della sua vita.E con le canzoni del primo periodo (quello francese e internazionale) e quelle del secondo periodo ( quello fiorentino)  ci accompagna in questo viaggio.

Durata:80'